.
Annunci online

 
SardegnaNonConforme 
Blog non conforme
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Simone Spiga
Acque Sociali
Fronte Identitario Sardegna
Alain De Benoist
Musica Alternativa
Novopress
Peggio Soru
Polaris
Braccio Destro - Ag Alghero
Mutuo Sociale
2punto11
Casa d'Italia
Spazio Cervantes
Foro 753
Il Nazionalista
NoReporter
Comitato 10 Febbraio
  cerca

 

 






 



 



 




 

Diario | Presentazione del progetto | Musica Alternativa | Kultur Camp | Libri in vendita | gadget in vendita |
 
Diario
1visite.

7 novembre 2007

Cagliari, Alleanza Nazionale in piazza contro gli Ogm

Spiga (An): "La coesistenza fra coltivazioni Ogm, biologiche e tradizionali è impossibile"

Prosegue a pieno ritmo la mobilitazione indetta anche in Sardegna dalla Coalizione "Italia Europa Liberi da Ogm"a cui hanno aderito decine di Associazioni, Movimenti e Partiti Politici, tra gli altri risulta anche l’adesione di Fare Verde Cagliari, del Circolo “Fronte Identitario” di Azione Giovani e del Gruppo di An della Circoscrizione n° 4 di Cagliari.

“Abbiamo aderito senza remore a questa campagna perché crediamo che lo sviluppo agroalimentare sardo e generale dell'Italia sia moderno, innovatore, mirato sulla qualità della vita e della nostra salute, attento alla biodiversità, sicuro e rispettoso dell'ambiente e del clima”, afferma Simone Spiga, componente del Coordinamento Regionale di An e Dirigente Nazionale di Azione Giovani.

“La coesistenza fra coltivazioni Ogm, biologiche e tradizionali è impossibile, c'è bisogno di un modello di sviluppo sostenibile, perchè i prodotti della Sardegna potranno continuare a essere simbolo di genuinità e tradizione. I consumatori continuano a dire no ai cibi transgenici e sono sempre di piú le aziende che hanno una policy Ogm-free per i loro prodotti, ogni anno 20 milioni di tonnellate di Ogm si insinuano nella filiera alimentare europea attraverso l'alimentazione animale e questo non può essere tollerato"…"l'Italia è particolarmente a rischio, l'eccellenza alimentare del nostro Paese sarebbe infatti fortemente penalizzata da una scelta in direzione della ricerca scientifica piú che del territorio. Bisogna tenere conto di alcuni fatti essenziali. Nella stragrande maggioranza dei casi le dimensioni dell'impresa agricola nel nostra regione sono contenute, per la morfologia del territorio e per la storia socioeconomica nazionali. L'Italia quindi non ha alcuna possibilità di competere sulla quantità della produzione, con bassi margini di guadagno, ma puó e deve competere sulla qualità, con margini di guadagno in particolare nell'esportazione. Una tesi avvalorata anche dalla crescente domanda di alimenti tipici e genuini espressa dai cittadini italiani ed europei", incalza Simone Spiga.

“Per queste ragioni proseguirà anche la prossima settimana la raccolta firme promossa dalla Coalizione e si potrà proseguire a firmare in Via Giudicessa Benedetta, 46 i Martedì e i Giovedì dalle 10.00 alle 11.00 e dalle 19.00 alle 20.00”…”Inoltre Sabato 11 Novembre sarà promosso un banchetto illustrativo e saranno raccolte le firme in Via Dante (fronte Coin) a Cagliari dalle ore 18,00, invece la prossima settimana da Lunedì 12 a Giovedì 15 Novembre, il Gruppo di An della Circoscrizione n°4 di Cagliari ha organizzato una postazione fissa tutti i giorni dalle 11.00 alle 12.00 presso la sede della Circoscrizione di Via Lione.

sfoglia
ottobre        dicembre